.
Annunci online

Riflessioni giuridiche e politiche
Crisi e occupazione
post pubblicato in Diario, il 7 ottobre 2009


I soliti noti del centro destra hanno sempre toni rassicuranti sulla crisi economica ed occupazionale del nostro Paese, tutto è positivo c’è una ripresa (a detta loro), io inviterei queste persone a mettersi per un po’ dall’altra parte della barricata, dove ci sono le piccole e medie imprese, i pensionati che con una pensione minima di € 300,00 che non riescono nemmeno a pagarsi l’affitto di casa, i disoccupati, coloro i quali hanno perso il lavoro per cause a loro non imputabili, come un licenziamento e che magari sono monoreddito e si trovano a dover pagare un mutuo, chi ha perso il lavoro è ha già superato gli “anta” e trova serie difficoltà ad essere ricollocati nel mercato del lavoro, e poi ci sono gli inoccupati cioè coloro i quali non hanno mai svolto attività lavorativa e chissà se mai la svolgeranno!, coloro i quali, guardano la gazzetta ufficiale e vedono concorsi riservati solo a 1 o 2 persone e rinunciano a partecipare, e pensano che non ne vale poi la pena, e si chiedono quante “probabilità ho di vincita?”.

In conclusione credo fermamente che il vero politico è colui che sta in mezzo e tra la gente, chi conosce i problemi reali del suo Paese, i bisogni dei suoi cittadini, vi invito a scendere dai vostri lustrini e vivere un mese con uno stipendio di un operaio, poi mi fate sapere se questa può essere chiamata Vita!.

Rosa Valenti


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. crisi occupazionale

permalink | inviato da rosa valenti il 7/10/2009 alle 17:5 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
Sfoglia settembre        novembre
rubriche
links
tag cloud
cerca
calendario
adv