.
Annunci online

Riflessioni giuridiche e politiche
Riforma degli stipendi d’oro. Una possibile soluzione per uscire dalla crisi?
post pubblicato in Diario, il 24 maggio 2013


Com’è noto la ricchissima Italia ha la possibilità economico - finanziaria di mantenere con milioni di euro una serie di apparati amministrativi quali: deputati, senatori, esperti, dipendenti di Camera, Senato, alta carica dello Stato (Presidente della Repubblica) ed ivi compresi tutti gli impiegati, per non parlare dei membri delle Magistrature Superiori, dei Consigli di Amministrazione, dei ministeri, dei Consiglieri regionali, Provinciali con annessi dipendenti, dei manager degli ospedali pubblici, delle scorte ai politici, delle auto blu, di procedere ai rimborsi delle spese più improbabili fatti dagli amministratori,  ed infine non per ultimo di importanza  dei tanto meritati e sudati vitalizi.

In Italia dove c’è il più basso tasso di disoccupazione 0,01%, dove tutti lavorano, dove funzionano i servizi, dove il costo della vita è il più basso d’Europa,(comprare pane, pasta, alimenti, vestiario, costa relativamente poco),  questi stipendi sono più che meritevoli.

E se riteniate che quello che sto affermando sono solo ed esclusivamente delle eresie,da domani (utopia) portatevi gli stipendi a 1.2000 euro e per i quadri a 1.5000, abolite i vitalizi, manchereste di rispetto nei confronti di chi ha lavorato 35 anni in fabbrica nelle catene di montaggio, o chi ha lavorato a contatto con l’uso di materiali pericolosi (solo per fare qualche esempio) che andrà in pensione con una miseria, eviterete una rivoluzione civile, darete il buon esempio alla popolazione, vi guadagnerete stima, eviterete scandali.

A quel punto tutti quei milioni di euro ricavati dai vostri ridicoli stipendi ed indennità  potrebbero essere reinvestiti nelle zone depresse del Paese o  procedere a nuove assunzioni anche con contratti a progetto.

Servirebbe tutto questo ad uscire dalla crisi?, di certo ci vorrebbe anche altro, tuttavia, potrebbe essere un segno tangibile per poter migliorare un pezzo d’Italia.

Sarebbe una soddisfazione dire che quell’ opera  pubblica o un progetto è stato finanziato con quello che era il vostro stipendio. Non credete?. E per chi guadagna sugli ottomila o dieci mila euro al mese, ricordatevi che la stragrande maggioranza degli italiani non li guadagna in un anno di lavoro!

Ultima chiosa,  discorso  INPS,  non fate verifiche solo sugli invalidi che per avere una pensione di meno di 500,00 euro mensili devono fare lunghe e sudate  battaglie burocratiche, ed a volte vedono anche togliersi l'unico strumento di sussistenza,  verificate invece altro tipo di pensioni.

Rosa Valenti

 

 

 




permalink | inviato da rosa valenti il 24/5/2013 alle 16:24 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Sfoglia febbraio        ottobre
rubriche
links
tag cloud
cerca
calendario
adv